Questo sito usa i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookies. 

Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.

REGIONE PIEMONTE POR FESR 2014-2020 INNOVAZIONE

  • FINALITA'
  • BENEFICIARI
  • SPESE AMMISSIBILI
  • AGEVOLAZIONE
  • PREMIALITA'
  • CUMULABILITA'
  • OPERATIVITA'


Sostenere programmi di investimento delle micro, piccole e medie imprese, finalizzati a introdurre innovazione nel processo produttivo.


PMI
operanti in Piemonte nel settore della produzione e dei servizi alle imprese


Spese sostenute dopo la presentazione della domanda:

Investimenti materiali

  1. acquisto di macchinari, attrezzature e impianti nuovi di fabbrica
  2. installazione e posa in opera degli impianti (a titolo di esempio le opere elettriche ed idrauliche), ivi incluse le opere murarie, di esclusivo asservimento, nel limite del 20% degli investimenti ammessi al punto 1

Investimenti immateriali

  1. servizi di consulenza ed equipollenti (max 20% dell’importo totale ammesso)
  2. acquisto di licenze, brevetti, know‐how o di conoscenze tecniche (max 10% dell'importo totale ammesso)


L’agevolazione consiste in un doppio incentivo:

  1. Finanziamento a tasso agevolato in cofinanziamento con il sistema bancario fino al 100% delle spese ritenute ammissibili, con le seguenti caratteristiche:
    - 60% fondi regionali a tasso zero (con un limite massimo di € 850.000);
    - 40% fondi bancari a tasso di convenzione
    Nel caso in cui l’intervento benefici di una delle maggiorazioni previste il prestito sarà strutturato come di seguito:
    - 75% fondi regionali a tasso zero (con un limite massimo di € 1.000.000);
    - 25% fondi bancari a tasso di convenzione

  2. Contributo in conto interessi sulla quota bancaria risultante da un piano di ammortamento di durata pari a quello deliberato dalla banca cofinanziatrice, sviluppato ad un tasso fisso convenzionale pari al 2,75% per un importo non superiore al 75% degli interessi effettivamente pagati (max € 50.000 per impresa).
    Nel caso di accesso alla maggiorazione il suddetto contributo potrà superiore al 90% degli interessi effettivamente pagati

  • Rating di legalità
  • Miglioramento delle prestazioni ambientali del ciclo produttivo
  • Miglioramento efficienza energetica nel ciclo produttivo
  • Miglioramento del livello di sicurezza nei luoghi di lavoro


Regolamento generale di esenzione per categoria (UE) n.651/2014. Possibilità di cumulo con agevolazioni di natura fiscale, detrazioni fiscali e con Fondo Centrale di garanzia.


In vigore dal 01/02/2016 - In corso