Questo sito usa i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookies. 

Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.

REGIONE PIEMONTE POR FESR 2014-2020 ENERGIA Azione IV.4b.2.1

  • FINALITA'
  • BENEFICIARI
  • SPESE AMMISSIBILI
  • AGEVOLAZIONE
  • PREMIALITA'
  • OPERATIVITA'
  • CUMULABILITA'


Conseguire la riduzione dei consumi e delle correlate emissioni inquinanti e climalteranti degli impianti produttivi mediante la razionalizzazione dei cicli produttivi, l’utilizzo efficiente dell’energia e la integrazione in situ della produzione di energia da fonti rinnovabili.


PMI e Grandi Imprese
iscritte al Registro Imprese ed operanti in uno dei settori ammissibili (estrattivo, manifatturiero, energia, fornitura di acqua e gestione rifiuti, costruzioni, trasporto e magazzinaggio, ricettivo).


Risultano agevolabili le seguenti voci di costo sostenute dopo la presentazione della domanda:

  1. fornitura dei componenti necessari alla modifica dei processi o alla realizzazione degli impianti o degli involucri edilizi ad alta efficienza;
  2. installazione e posa in opera degli impianti e dei componenti degli involucri edilizi;
  3. opere murarie ad esclusivo asservimento di impianti/macchinari oggetto di finanziamento (nel limite del 20%);
  4. spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo, certificazione nel limite del 10% del totale delle spese e comunque per un importo non superiore a € 50.000.


L'intervento agevolativo
, fino al 100% dei costi ammissibili, si compone di:

  1. finanziamento pari almeno all’80% del valore del progetto, erogato per il 75% con fondi regionali a tasso zero e per la quota restante da fondi bancari a tasso di convenzione;
  2. contributo a fondo perduto, fino ad un massimo del 20% del valore del progetto, con il limite di € 500.000,00 nel caso di interventi proposti da G.I. e P.M.I. energivore e di € 300.000,00 euro per le restanti tipologie di impresa.

L’importo del beneficio complessivo non dovrà superare le soglie comunitarie.


E’ prevista per le imprese in possesso del rating di legalità una maggiorazione del 5% dei fondi regionali a tasso zero.


Sportello presentazione delle domande aperto damarzo 2020


L’agevolazione, concessa ai sensi del Reg. UE 651/2014, può essere cumulata con altre agevolazioni ove queste consentano la cumulabilità nel rispetto dei massimali comunitari.