Questo sito usa i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookies. 

Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.

SIMEST PATRIMONIALIZZAZIONE

LEGGE 133/08, ART.6, COMMA 2, LETT. C1)
SIMEST PATRIMONIALIZZAZIONE

  • FINALITA'
  • BENEFICIARI
  • INTERVENTI AMMISSIBILI
  • AGEVOLAZIONE
  • GARANZIE
  • REGIME E CUMULABILITA


Stimolare, migliorare e salvaguardare la solidità patrimoniale delle imprese per accrescere la loro capacità di competere sui mercati esteri.


PMI con le seguenti caratteristiche:

  • sede legale in Italia
  • costituite in forma di società di capitali
  • con fatturato estero, realizzato nei tre esercizi finanziari precedenti a quello di presentazione della domanda, pari in media ad almeno il 35% del fatturato complessivo


Ai fini del finanziamento è individuato un livello di solidità patrimoniale di riferimento (“livello soglia”), costituito dal rapporto Patrimonio netto / Attività immobilizzate nette posto uguale a:

  • 0,65 per le imprese industriali/manifatturier
  • e1,00 per le imprese commerciali/di servizi.

Tale livello è calcolato sull’ultimo bilancio approvato dall’impresa prima dell’esame della domanda di finanziamento ed è definito “livello d’ingresso”.

L’obiettivo del finanziamento è quello di:

  • raggiungere o superare il livello soglia, qualora dall’ultimo bilancio approvato, il livello di ingresso risulti inferiore al livello soglia stesso
  • mantenere o migliorare il livello di ingresso, qualora esso risulti uguale o superiore al livello soglia.

Se il livello di ingresso risulta inferiore al livello soglia l’obiettivo dell’intervento è quello di raggiungerlo o superarlo, se invece il livello di ingresso risulta uguale o superiore al livello soglia, l’obiettivo è di mantenerlo o di superarlo.

Non sono ammissibili:

  • imprese industriale/manifatturiera con un livello soglia superiore a 1,60
  • imprese commerciale/di servizi con un livello soglia superiore a 2,60


Finanziamento avente le seguenti caratteristiche:

  • Tasso di interesse: concesso ed erogato al tasso di riferimento comunitario
  • Importo massimo: 400.000 euro e non superiore al 25% del patrimonio netto dell’ultimo bilancio approvato
  • Erogazione: entro 3 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento.
  • Rimborso: 6 anni, di cui 2 di preammortamento
  • Rimborso a tasso agevolato: pari al 10% del tasso di riferimento UE in caso di raggiungimento degli obiettivi patrimoniali prefissati


L’erogazioni del finanziamento è subordinata alla presentazione delle garanzie deliberate dal Comitato Agevolazioni tra le seguenti:

  • fidejussione rilasciata da:
    • banca o compagnia di assicurazioni;
    • confidi/intermediario finanziario convenzionato con SIMEST (elenco consultabile nel Sito di SIMEST);
    • intermediario finanziario affidato da SIMEST (elenco consultabile nel Sito di SIMEST);
  • pegno su saldo di conto corrente (cash collateral costituito in pegno);
  • altre eventuali tipologie di garanzie, come di tempo in tempo deliberate dal Comitato.


De minimis (Reg. CE 1407/2013).