Questo sito usa i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando la navigazioni accetti l'utilizzo dei cookies. 

Per maggiori informazioni consulta la nostra Cookie Policy.

NUOVA SABATINI

  • CUMULABILITA'
  • OPERATIVITA'
  • ESEMPIO
  • AGEVOLAZIONE
  • SPESE AMMISSIBILI
  • BENEFICIARI
  • FINALITA'


Consentita
con tutti gli altri strumenti agevolativi nel rispetto dei massimali comunitari:

  • Micro e Piccole Imprese: 20% Esl
  • Medie imprese: 10% Esl


Sportello presentazioni riaperto dal 7 febbraio 2019 fino ad esaurimento delle risorse.

  • Investimento: 1.000.000 euro
  • Finanziamento: 1.000.000 euro
  • Contributo: 77.173 euro
  • Contributo maggiorato del 30%: 100.923 euro


A fronte della concessione di finanziamenti o leasing da parte di banche o società di leasing convenzionate è riconosciuto un contributo in conto impianti calcolato convenzionalmente come un abbattimento degli interessi pari al 2,75% su un finanziamento della durata di 5 anni ad esdebitazione semestrale, a copertura del 100% del programma d’investimenti, aventi le seguenti caratteristiche:

  • importo non inferiore a 20.000 euro e non superiore a 2 milioni di euro per ciascuna impresa
  • provvista propria o su plafond Cassa Depositi e Prestiti (CDP)
  • durata fino a 5 anni
  • accesso prioritario alla garanzia del Fondo Centrale di Garanzia

Il contributo concesso sarà maggiorato del 30% in caso di acquisto di macchinari, impianti e attrezzature (compresi i sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti) di nuova fabbricazione aventi come finalità la realizzazione di investimenti in tecnologie riconducibili al Piano Nazionale Industria 4.0.


Sono ammissibili gli investimenti ad uso produttivo di nuova fabbricazione che presentano un’autonomia funzionale, da avviare successivamente alla richiesta di contributo e relativi a:

  • macchinari;
  • impianti;
  • beni strumentali;
  • attrezzature;
  • hardware, software e tecnologie digitali (ICT).

I beni agevolabili devono essere classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3, B.II.4 dell’art. 2424 c.c. Il software agevolabile è solo quello riconducibile al Piano Nazionale Industria 4.0.


PMI, regolarmente iscritte al Registro delle imprese e con sede operativa sul territorio nazionale, operanti in tutti i settori.


Sostegno agli investimenti per l’acquisto, anche mediante operazioni di leasing finanziario, di macchinari, impianti, beni strumentali, attrezzature nuove ad uso produttivo e per investimenti in hardware, software e tecnologie digitali.